Caso “Juventus/Ultrà”: la Corte d’Appello FIGC accoglie parzialmente e riduce le sanzioni al Presidente, alla società e ad alcuni collaboratori [Corte Federale d’Appello FIGC, Sezioni Unite, 18 dicembre 2017, C.U. n. 018/CFA]

In attesa del deposito della motivazione, è possibile leggere l’odierno Comunicato Ufficiale della FIGC n. 018/CFA, in cui è stato pubblicato il dispositivo della decisione delle Sezioni Unite della Corte Federale d’Appello del … [continua a leggere…]

Uno strano caso di condizione di procedibilità “di merito” non impeditiva di “bis in idem” e sulla decorrenza della prescrizione nell’illecito sportivo a carattere permanente [Corte Federale d’Appello FIT, 13 luglio 2017, L.M.B. – G.B]

Ai procedimenti disciplinari sportivi sorti in epoca anteriore alla riforma deI codici di giustizia CONI del 2014 e di quelli attuativi federali si applicano gli artt. 345 e 649 c.p.p., con la … [continua a leggere…]

Costituisce o no violazione disciplinare la partecipazione ai controlli antidoping del dirigente sociale interdetto se il verbale di prelievo non indica tale qualifica? [Corte Federale d’Appello FIR, 5 maggio 2017 n. 6]

Svolge il ruolo effettivo di dirigente della società sportiva il soggetto che partecipi alle operazioni di controllo antidoping della NADO Italia, ancorchè nel verbale di prelievo da lui firmato sia rimasto vuoto … [continua a leggere…]

Tardivo il ricorso avverso l’elezione del Presidente della Federazione Italiana Scherma per il quadriennio 2017-2020: spetta all’Organo di giustizia qualificare l’azione e stabilire la normativa applicabile [Corte Federale d’Appello FIS, 24 febbraio 2017 n. 1, S.G.M. c. S.G.]

L’impugnazione della delibera dell’assemblea elettiva per violazione dello Statuto deve essere proposta, ai sensi degli artt. 69 e 70 del Regolamento di Giustizia della Federazione Italiana Scherma, innanzi al Tribunale Federale entro … [continua a leggere…]

Sulla individuazione dei comportamenti della società sportiva potenzialmente elusivi dell’obbligazione risarcitoria verso l’atleta e costituenti abuso del diritto [Corte federale d’Appello FISE, 6 febbraio 2017, C.L. – G.D.]

Non costituisce condotta elusiva dell’obbligazione di risarcire l’atleta, nè dei generali doveri di correttezza, lealtà e probità imposti a tutti i tesserati, quella dell’associazione sportiva che, dopo sentenza non definitiva di condanna … [continua a leggere…]